GOLD: USD/oz1,258.55 | EUR/gr38.35SILVER: USD/oz18.42 | EUR/gr0.5631

Italpreziosi trasmette notizie aggiornate quotidianamente sul mondo dei metalli preziosi, delle principali materie prime e delle maggiori valute. Inoltre, periodicamente vengono rilasciati dal nostro Centro Studi outlook in ambito macroeconomico, fondamentale e tecnico. Di seguito, le ultime news caricate:

Last Updated: 02 September 2016

I controlli sui capitali proseguono in tutto il mondo, insieme ad altri fenomeni che mandano nel panico i risparmiatori, e che hanno dei precedenti, come la battaglia contro i contanti e il prelievo forzoso. Un episodio inquietante, riportato qualche ora fa da un sito tedesco di analisi sull’oro, che chiama in causa il colosso bancario Deutsche Bank e alimenta dubbi sul rischio di operazioni di “sequestro” di oro.Stando al sito, Deutsche Bank non è stata capace infatti di effettuare una consegna di oro, alla richiesta presentata da un cliente sottoscrittore dell’ETC Xetra-Gold.

Read More
Last Updated: 01 September 2016

Il prezzo dell’oro si stabilizza al di sopra del minimo di due mesi negli scambi della mattinata europea di questo giovedì, con gli investitori in attesa dei datisull’occupazione non agricola statunitense.

Read More
Last Updated: 29 August 2016

Credit Suisse issued a bullish note on gold last week, citing continuing global uncertainties as the main driver.

It said the post-Brexit hangover is pushing up the price of the precious, and expects the price of the yellow metal to break the US$1,500 barrier as the trend continues into 2017.

"The common argument we hear from gold participants is that gold is currently benefiting from a fear trade on Brexit, and that may indeed be the case," stated in the research note.

"But we think this recent fear trade leads to something more enduring as the surprise Brexit vote has solidified and intensified macro and political uncertainty and extended the time frame for a negative real rate environment in the U.S. and potentially abroad."

Last Updated: 30 August 2016

L’oro si accinge a chiudere negativamente il mese di agosto, le cui quotazioni hanno perso oltre il 2% rispetto ai livelli di fine luglio. Ma dall’inizio dell’anno continua a registrare una crescita di quasi il 25%, mentre è assodato che il primo semestre del 2016 sia stato per il metallo il migliore degli ultimi 40 anni. Al momento, i prezzi oscillano intorno ai 1.320 dollari l’oncia. Nelle ultime sedute si avverte un indebolimento dell’oro sui mercati, a causa principalmente dell’attesa di un rialzo dei tassi USA, che sta già rafforzando il dollaro, colpendo le materie prime vendute nella divisa americana.

Read More
Last Updated: 29 August 2016

Despite something of a consensus among analysts that global gold mine output may have peaked and is beginning to turn down, it appears that the World’s second largest national gold producer, Australia, is bucking the trend.  According to gold mining-focused Melbourne consultancy, Surbiton Associates, which monitors what is going on down under very closely, in the year to end June 2016, the nation’s gold production actually hit a 15-year high.  Most Australian mining companies have June year ends which is why the annual figures quoted are to the end of that month.

Read More

 This site uses cookies for technical reasons to improve web navigation